Cosa occorre per lavorare a uncinetto: l’attrezzo principale

Ci sono degli attrezzi che bisogna assolutamente avere per lavorare all’uncinetto e atri che possono semplificarci la vita. Partiamo dal principale: l’uncinetto. Pare che l’uso dell’uncinetto fosse diffuso in tutto il mondo sin da epoche antiche e che sia derivato dall’intreccio delle reti per la pesca o dal ricamo a telaio. Essendoci giunti pochi reperti prima dell’Ottocento, la storia documentata è abbastanza recente e legata ad alcuni personaggi femminili: le suore che in Italia nel XVI cominciarono a produrre preziosi pizzi per addobbi e paramenti sacri, passando per due donne irlandesi, intraprendenti e caritatevoli, che fondarono del XIX secolo una sorta di industria domestica per aiutare le famiglie più indigenti: Gray Porter a Carrickmacross e Mrs. Hand a Clones. A Éléonore Riego de la Branchardière si deve invece l’invenzione del pizzo irlandese all’uncinetto. Era molto simile al raffinato pizzo veneziano realizzato con ago e filo, ma aveva tempi di produzione molto più veloci (1/10 delle ore di quello veneziano) ed era quindi meno costoso. La fortuna di questo semplice strumento è giunta fino ai giorni nostri, visto che anche i più famosi stilisti lo usano per impreziosire le proprie collezioni e le grandi star lo adottano come passatempo alla moda. A questo proposito voglio ricordare Armin Holzer, campione di highline (sport estremo che consiste nel camminare su una fettuccia tesa tra due vette), venuto a mancare qualche anno fa, che si vantava in tv (vedere ultimo minuto del video) di saper lavorare all’uncinetto. Mitico!!

Ma veniamo a noi. Come abbiamo visto nei 10 consigli per iniziare, l’uncinetto ha un costo relativamente basso. Ecco come si presenta.

Come si può vedere dall’immagine l’uncinetto ha diverse parti: la punta e il collo che servono per realizzare i punti (la punta deve essere liscia), l’asta che determina la misura dell’uncinetto, l’impugnatura piatta per appoggiare il pollice e il manico. L’uncinetto può essere di materiali diversi come alluminio, acciaio, legno, bambù e plastica ed è disponibile in un’ampia gamma di misure e colori.

Di solito gli uncinetti in acciaio sono usati quando si lavorano filati sottili di cotone o di lino, mentre quelli di alluminio e di plastica, che sono i più diffusi, si usano per un’ampia varietà di filati. Ho riassunto nella tabella Misure uncinetti, che puoi scaricare in pdf, le varie misure secondo i tre tipi più usati: in millimetri, inglese e americana. In Italia la più diffusa è quella in millimetri.

MISURE UNCINETTI di ACCIAIO

 

MISURE UNCINETTI di PLASTICA E ALLUMINIO

 

Oggi in commercio ne esistono con l’impugnatura e il manico rivestiti in plastica in modo da renderli più ergonomici. Non cambia nulla rispetto alla lavorazione è solo questione di comodità personale.

Ci sono poi gli uncinetti tunisini che hanno un manico cilindrico più lungo e un nodo o un altro uncino all’estremità opposta della testa per evitare che cadano i punti. Si tratta però di una lavorazione particolare che vedremo più avanti.

Dopo questa carrellata di caratteristiche, viene da domandarsi: quale tipo di uncinetto devo usare per realizzare il progetto che ho scelto? In questo, ci vengono in aiuto sia le istruzioni per realizzare il progetto, sia i consigli della nostra merceria di fiducia, ma anche le indicazioni che troviamo sull’etichetta del filato. Vedremo più avanti dove sono riportate.

Last but not least, alcuni consigli per la manutenzione:

  1. se il filo rimane impigliato nella punta, smussarla con una limetta per unghie
  2. se l’uncinetto di plastica o metallo diventa appiccicoso pulirlo in acqua tiepida con un po’ di detersivo, risciacquare e asciugare con un panno morbido.
  3. se l’uncinetto di legno perde la lucidatura: pulirlo con un panno imbevuto di acquaragia e lasciarlo asciugare, quindi lucidarlo con della cera naturale per mobili

Nel prossimo post vedremo l’altro ingrediente fondamentale per lavorare all’uncinetto: il filato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *