Stanza del cucito riciclosa - nastri

Stanza del cucito riciclosa: 2. teniamo in ordine i nastri

Nella prima puntata della rubrica “Stanza del cucito riciclosa“, abbiamo visto come tenere in ordine spilli e bottoni con contenitori e supporti ricavati da oggetti di recupero. Oggi vediamo alcune soluzioni per tenere in ordine i nastri, sempre rispettando la regola delle 3R: riduci, ricicla, riusa.

Nastri, passamanerie, gros grain, code di topo, fettucce ci aiutano a rifinire e ad abbellire i nostri progetti. Col tempo però, se ne accumulano molti e capita di averne scatole o sacchetti pieni, in cui il disordine regna sovrano. Io sono la prima ad avere una scatola delle scarpe in cui butto alla rinfusa tutti i nastri che raccatto in giro anche da confezioni regalo, con il proposito di metterli in ordine prima o poi.

Scatola nastri

Giunta al limite della capienza di detta scatola, non mi è rimasta altra scelta che trovare una soluzione. Così sul web mi sono imbattuta in una serie di idee, una più geniale dell’altra, che non potevo non condividere con voi. La scatola alla fine non è una soluzione così bislacca, ma ci vuole un po’ più di metodo.

Per chi come me ha più nastri sfusi che bobine, basta avvolgerli su pezzi di cartoncino di misura leggermente più piccola della scatola e poi sistemarli ordinatamente all’interno. Ordinarli per colore potrebbe essere una soluzione risparmia tempo, quando si sta cercando il nastro giusto per il progetto in corso.

Ma se invece si hanno tante bobine, un cestino di plastica rettangolare, può diventare un fantastico espositore a basso costo. Basta infilare i rotoli su una bacchetta che sia leggermente più lunga rispetto alla larghezza del cestino. Questo deve essere bucherellato, perché i fori servono sia per sostenere la bacchetta che per far uscire in modo ordinato i nastri. Una foto del semplice progetto si trova sul blog di Hasley, Spunky Junky.

cestino organizza nastri

Una variante del cestino per proteggere il materiale dalla polvere può essere sempre la famosa scatola delle scarpe pulita. Basta praticare due fori sui due lati corti per la bacchetta e una serie di tagli orizzontali, più o meno ampi, su uno dei due lati lunghi per far spuntare i nastri all’esterno.

Per i nastri più bassi, un’ottima soluzione sono le scatoline vuote e pulite dei Tic-Tac, come ci mostra Helena di Craft and Creativity.

Contenitore tic tac per nastri

Altre due idee interessanti sono praticamente dei ready made con supporti nati per altro uso, come il porta rotolo per la carta da cucina. Si tratta solo di infilare le bobine e si avrà un bellissimo espositore fai da te. Nulla ovviamente vieta di personalizzare il porta rotolo, come ci viene mostrato sul blog Sadie Seasongoods.

Portarotolo per nastri

Anche i contenitori di cd vergini possono essere usati senza modifiche, semplicemente infilando le bobine dei nastri a posto dei cd. In questo caso trasparenza e protezione dalla polvere vanno di pari passo. Vedere per credere la foto sul blog di Carrie, Dream Green DIY.

Porta cd per nastri

 

Se l’idea di creare una stanza del cucito personalizzata e con poche risorse ti ha incuriosito, ti suggerisco un e-book a tema dal titolo “11 Sewing Room Ideas How to Organize Your Room” (in inglese).  Si può scaricare gratuitamente in pdf sul sito All Free Sewing. Basta iscriversi con il proprio indirizzo e-mail alla newsletter.

Buon riordino a me e a tutte voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *