Astuccio di stoffa fai da e

Astuccio di stoffa fai da te per mascherine e non solo

Nel post precedente vi ho dato qualche idea per realizzare delle mascherine di stoffa lavabili, partendo anche da piccoli scampoli di tessuto. Se si è fuori casa, non sempre si deve tenere la mascherina sul volto, come per esempio quando si è in spazi all’aperto o durante il pranzo o ancora salendo in macchina. In questi casi si pone il problema di dove riporla senza che si sporchi o si contamini e viceversa senza che porti i nostri microbi a contatto con gli altri.

La soluzione che ho trovato è quella di un semplice astuccio di stoffa che si può tenere in borsa in modo da avere un punto di appoggio pulito e isolato dal resto, sempre a disposizione. Anche questa è in fondo una soluzione green, perché lo si può ricavare da piccoli pezzi di tessuto e si può lavare in lavatrice fino alla consunzione. Altro benefit è quello di poter scegliere una fantasia coordinata ai colori della nostra borsa preferita. Per un astuccio a prova di neve e pioggia, si può pensare di usare anche una stoffa impermeabile.

Astuccio di stoffa fai da te

Dopo aver provato sul campo diversi modelli, sono arrivata alla conclusione che quelli più semplici con la cerniera abbassata di qualche centimetro rispetto al margine superiore sono i più funzionali e comodi da usare. L’astuccio che vedete in foto è realizzato senza fodera, ma con una cucitura all’inglese sui lati per evitare lo sfilacciamento dei bordi.

Astuccio con fodera e cerniera al top

Se volete realizzarne uno anche voi, potete seguire il tutorial di Anna Borrelli, che vi spiega in modo molto chiaro i vari passaggi con tante fotografie. Il suo modello prevede la fodera interna e la zip coincidente con il margine superiore della stoffa. Inoltre viene usato un rinforzo per tessuto che si può tranquillamente tralasciare, così come i due anelli esterni.

Astuccio senza fodera con cerniera abbassata

Per un modello con la cerniera abbassata, che richiama quello che ho realizzato io, rimando invece al tutorial di ellis & higgs in tedesco e inglese, ma le immagini sono molto esplicative. In questo caso, al posto della fodera, le due stoffe, esterna e interna, sono incollate tra di loro con la friselina termoadesiva. Completano il modello gli angoli smussati alla base per dare più profondità all’astuccio.

Questi astucci sono molto versatili, perché possono fungere da contenitore di cosmetici, medicine, assorbenti, accessori per i capelli e chi più ne ha più ne metta.

Astuccio di stoffa fai da te

Personalmente, da quando sono diventate un indumento quotidiano, non esco più di casa senza portare in borsa un astuccio con una o due mascherine. Voi che ne pensate? Quale soluzione avete adottato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *